Scuola Neijing Italia Logo

Teatro Creativo Guaritore

Quando ti metti a guardare la Vita, ti accorgi che è un Grande Teatro.
Possiamo definire il Teatro come il momento in cui una persona TRASMETTE qualcosa a un’altra persona, utilizzando i suoi gesti, la sua voce, i suoi movimenti, i suoi silenzi, la sua emozione, la sua INTENZIONE.

Attraverso il Teatro trasmettiamo esperienze di vita agli altri, attraverso la metamorfosi, il travestimento, l’attuazione. E questo ci permette ci conoscere e di entrare in comunicazione con l’Idea che vogliamo esprimere, o, se siamo spettatori, con quella che gli attori vogliono trasmetterci.

Il Teatro cui ci riferiamo, è un Teatro sempre nuovo, creativo. Non mette in scena vecchi personaggi, né vecchie storie, bensì storie nuove e personaggi mai esistiti prima. Forse pensate che sia impossibile creare un Nuovo mondo. Ma pensateci un po’: chi ha creato il mondo nel quale viviamo? Chi se lo è inventato? Chi si è inventato che uno è brutto, un’altra è bella, che uno è bravo e una è cattiva?

Se lo sono inventati gli uomini e le donne. Ma anche noi siamo Uomini e Donne, cosicché QUI e ADESSO possiamo inventare un mondo nuovo, fatto di storie differenti, dove il verso poetico diventa linguaggio quotidiano, e dove la poesia è l’unico sostentamento.

Piano piano questo si incorporerà alla vita di ognuno e da quel momento non potremo mai più essere quelli di prima, perché avremo le risorse per essere imprevedibili e creativi nella nostra vita quotidiana.

Nel teatro creativo e guaritore si impara contemplando e divertendosi. Ma questo può accadere solo se, come spettatori, accettiamo le esperienze altrui come esperienze nostre. L’attore trasmette un’esperienza di Vita agli spettatori, e insieme, come esseri di Umanità, come Specie Umana, possiamo fare un passo in avanti nel nostro cammino evolutivo.